Pagine

Il sonno

Il pupo ha sonno, è evidente.
Ha gli occhietti rossi, se li stropiccia con le manine, la testa ciondola, si accuccia sulla tua spalla.
Si iniza quindi a saltellare sul posto, tipo esercizio di streching pre-aerobica. Una cosa leggerina.
Al secondo step, c'è il piegamento ritmico delle ginocchia, un su e giù estenuante acompagnato dal mantra "mmmmmhhhh-mmmmmmhhhhhh-mmmmmmmmhhhhh".
Al terzo livello subentrano dei timidi passi di ballo, come in una discoteca senza musica.
Lui cede, crolla.Il filo di bava diventato chiazza sulla tua maglietta conferma l'evidenza. Il suo respiro soave diventa ritmico, leggero.
Raggiungi con passo felpato (ti togli pure le ciabatte, non si sa mai) la camera da letto e il suo lettino. Ti pieghi con la lentezza di un bradipo eroinomane, sfili il braccio da sotto questo corpicino molle molle con la delicatezza di un volo di farfalla e lo adagi lentamente sul materasso.
...
...
Uéééééé!!!
...
...
e no, cazzo.

2 commenti:

  1. manu ma nn avevo visto che avevi cambiato link! che faccio agiurno il "blogroll" del blog???

    :-)

    RispondiElimina
  2. si, vediamo quanto dura 'sto blog! ^___^

    RispondiElimina