Pagine

i cartoni animati #1


L’American Academy of Pediatrics, consiglia un massimo di 2 ore al giorno davanti alla Tv per i bambini dai 2 ai 12 anni.

Detto ciò, è anche vero che la mia cara amica Luz mi diceva che “ la televisione è la mejo babysitter”.

Lungi da me stabilire dov’è la verità (per inciso, Leo guarda in tutto 1 ora e mezza di TV al giorno) ecco una rapida carrellata dei cartoni che mi devo sucare quotidianamente:


  • CAILLOU: E’ un bambino pelato che vive in Canada con i genitori, la sorella Rosie (una cacacazzi da corsa) e il gatto Gilbert .Sono impaccati di soldi, hanno una casa tutta colorata e un giardino enorme. Perché è pelato? Alopecia? Malattia? Naziskin? Il Padre di Mio Figlio sostiene che il padre di Caillou è un fascista e di riflesso pure Caillou, perché una volta la maestra dell’asilo gli ha chiesto cosa volesse fare da grande e lui ha risposto “il poliziotto”! Sia Caillou che il padre indossano delle scarpe orrende con una fibbia improbabile.


  • LA FORESTA DEI SOGNI: E’ la versione italiana de “In the Night Garden”. Nel programma vi sono numerosi personaggi, per lo più pupazzi animati, che si esibiscono in un'area collinare con prati e boschi disegnati al computer. I personaggi pronunciano per lo più frasi corte e ripetitive. C’è un dirigibile che avanza a suon di scorregge (Pinky Ponk) e un trenino di latta che corre nel giardino con un rumore orribile (Ninky Nonk). Makka Pakka è un’ominide grigio con 2 protuberanze sulle tempie che trascorre il tempo libero pulendo pietre e le facce degli altri abitanti della Foresta. Un giorno, mentre guardavamo inebetiti La Foresta dei Sogni, chiesi al Padre di Mio Figlio:  “Ma secondo te, Makka Pakka è un maschio o una femmina”? Lui rispose “E che non lo vedi? E’ una femmina, perché ha il culone e sta tutto il giorno a pulire”! (poi dici perché l’hai lasciato…). Igglepiggle è un pupazzo azzurro molto timido che si porta sempre dietro la sua copertina rossa. Si fa delle gran seghe pensando ad Upsy Daisy, bella pupazzona  con i dreadlock colorati che glie la fa annusare ma che poi si tira indietro (la cosiddetta profumiera). Igglepiggle ha la bocca leggermente storta e sempre secondo Il Padre di Mio Figlio, ha avuto un’ictus un giorno che ha beccato Upsy Daisy che trombava con i tre Tombliboo nella foresta.


  • IL TRENINO THOMAS: Madonna mia che palle. E’ un cartone animato orrendo che fortunatamente Leo non guarda più.Le storie si svolgono nella lontana isola di Sodor (che se uno sapesse dov’è, la bombarderebbe col napalm) e raccontano le avventure di questi trenini antropomorfizzati,  bruttissimi, che finiscono sempre in tragedia (carichi di legname persi, rotaie rotte, ritardi e deragliamenti).

  • PEPPA PIG: Ma quant’è bella Peppa Pig?  Peppa Pig è una maialon..eeehhm….una maialina tutta rosa e un po’ saputella che vive sul cocuzzolo di una collina con Papà Pig, Mamma Pig e il fratellino George. Come tutti i maiali, adora saltare nelle pozzanghere di fango (mbè, mica potevano farli rotolare!). IO ADORO PEPPA PIG e obbligo Leo alla visione quotidiana delle sue avventure! Tra i suoi amici, come non citare Danny Cane, Rebecca Coniglio, Susy Pecora (nella seconda serie versione italiana, ribattezzata come “Susy Sheep”, chissà perché…) Pedro Pony e Zoe Zebra. Nel tempo libero, mamma Pig, la signora Coniglio e le altre "femminucce" leggono una rivista che si chiama "Ezza": è una cazzata ma a me fa ridere! La maestra dell’asilo di Peppa si chiama Madame Gazelle, un’anziana gazzella con l’ombretto azzurro che nella puntata della recita scolastica si esibisce in un’assolo black metal con chitarra elettrica. EVVIVA PEPPA PIG!!!

6 commenti:

  1. Si vede che sono di un'altra generazione... SIG!! io di questi cartoni non ne ho mai visto uno!

    RispondiElimina
  2. ahaha rido tantissimo! pure io sto come te! e anche io quando sento la sigla di PP corro davanti alla televisione urlando "ehiiii c'è peppa piiig!!!!".
    Veramente ho un debole anche per Sam il Pompiere, la sigla è perfetta da cantare a squarciagola sotto la doccia :D

    RispondiElimina
  3. io guardo peppa pig in inglese perche i capolavori si guardano esclusivamente in lingua originale, ed esclusivamente da sola, che ai miei figli ormai fa cagare.
    p.s. ti adoro, come sempre
    clear cross

    RispondiElimina
  4. Mi piace questo blog..dovresti scrivere piu spesso, sei molto brava!

    RispondiElimina
  5. @clear cross: TI AMO, AMICA LONTANA!!!

    @ anonimo: ci proverò: la costanza non è il mio forte...

    RispondiElimina
  6. AH AH AH! CHE RIDERE!! CI GUARDO ANCH'IO A PEPPA PIG!!!!

    RispondiElimina