Pagine

i cartoni animati #2

Dora l'esploratrice: è il cartone animato interattivo dai silenzi imbarazzanti. I personaggi si rivolgono direttamente al bambino facendo delle domande e restando anche immobili e silenziosi per diversi secondi in attesa della risposta.
"Riesci a vedere dov'è Boots*?"  "....."   "......"  "....."  "Bravissimo!" (ma io non ho detto niente!).
Dora t'insegna pure l'inglese sebbene lo parli peggio di Franco Battiato.
* Boots è la scimmia con gli stivali rossi compagna di avventure di Dora. Il perchè degli stivali rossi? Sarcazzo.


Il postino Pat: E' roscio, ha gli occhiali e la faccia da stronzo. Chi è? Ma è Red Ronnie, ovviamente! E invece no, è il postino Pat. Purtroppo Leo lo adora e viene trasmesso su RaiYoYo tutte le maledette mattine alle 8.00, orario in cui il nano si tracanna il suo bibe di latte con biscotti (si, lo so...dobbiamo abbandonarlo al più presto...argh!). Mentre scrivo questo post, apprendo con orrore da Wikipedia (no! non stavo copiando! giuro!) che "...il film di animazione computerizzata in 3D Postman Pat: The Movie - You Know You're The One verrà pubblicato all'inizio del 2013". Che gaudio. Evviva.
The Koala brothers: Ecco, l'unico cartone animato (a parte Peppa Pig, sempre sia lodata) che mi piaceva un sacco, non esiste il Italia. Fanculo. Che paese di pochezza e inciviltà. The Koala brothers (o la versione spagnola "Los Hermanos Koala") è un cartone realizzato in stop motion che narra le avventure di due fratelli koala, Frank & Buster (inizialmente nella versione inglese io capivo "Frank & Bastard"...). Tutti gli episodi ruotano attorno alle avventure dei fratelli che girano in aeroplano per cercare qualcuno da aiutare. Noi li guardiamo in spagnolo e inglese ma non so se questo sia cosa buona e giusta: Leo inizia a fare un sacco di confusione con le lingue...


Teletubbies: No comment. Quando finirà questa tortura?


Pingu: C'è bisogno di presentazioni? Pingu è un cartone animato apparso per la prima volta alla tv teteska nel 1986. Pingu vive in un igloo al polo nord insieme al padre postino, la mamma casalinga (anzi, igloolinga! AHAHAHAHAHAH!!!) e la sorella Pinga.
Pingu parla in una lingua incomprensibile che però è stata recentemente tradotta da un blogger volenteroso: il risultato è da scompisciarsi. 





6 commenti:

  1. la mia belva guardicchia (perchè dopo 5 minuti va a farsi gli affari suoi) i looney tunes e da qualche giorno i miny pony, remake di quello che guardavo io da piccola e che non ho ancora capito se mi piace o no. la fortuna è che, per ora, e sottolineo per ora non lo chiede, quindi ci godiamo questo momento consapevoli che prima o poi anche a noi toccherà guardare qualcosa di indecente...

    RispondiElimina
  2. AMERICANI! VADO A RIPORRE GLI IMBUTI! VADO A FAENZ'! ...oddio sto male.

    RispondiElimina
  3. @Noi e il Capo: purtroppo Leo è totalmente lobotomizzato davanti ai suoi cartoni preferiti. Nelle giornate d'inverno, a volte, sforiamo pure la famosa "ora e mezza" di tolleranza.

    @Cholrinol Vinolia: "NONNO! VOLEVO UN TELAIO-IO! :D"

    RispondiElimina
  4. e... vai Diego! Non te lo guardi? eh eh eh sono la tua amica vale... quando passi a trovarci con Leo li mettiamo davanti alla tele e chiacchieriamo ci beviamo na birretta come delle brave mammabbestia! Vi aspettiamo, vi chiamo... bacio xxxvale

    RispondiElimina
  5. Io da mammabbestia patentata alle volte gli lascio anche sforare le due orette di tv quotidiane massimamente consentite dalla legge con la bieca scusa del "cartone educativo".

    Dora l'esplorattrice e suo fratello Diego (o è il cugino? mah!) in questo senso mi danno man forte, quindi Dio li benedica forever and ever (oh, dovrò pure lavarmi la coscienza di fronte all'abuso di cartoni che gli concedo, no? Sennò non sarei mammabbestia, ma Mamma Stocazzo che c'ha i quattrini per pagare la baby sitter o il baby parking :-) )!

    Ale

    RispondiElimina
  6. @ Ale: ottima osservazione sulla Mamma Stocazzo!

    RispondiElimina