Pagine

shopping per morti di fame

Su questo blog  è nata tutta una polemica su quanti soldi spendere per l'abbigliamento dei pupi. Partendo dal principio che ognuno dispone dei propri soldi come meglio crede (e vorrei vedere a chi non piacerebbe spendere e spandere per i propri pargoli e per se stessi) e che lei è una blogger strafiga, con figlia figa e forse sarà figo pure il marito, prendo spunto per raccontare quella che è stata la mia catastrofica esperienza di shopping per il nano.


Prima che nascesse Leo e per tutto il primo anno della sua vita, ho speso un capitale in cazzate. Ma cazzate vere eh! A parte una quantità industriale di body (laddove industriale sta per 40/50) ho comprato anche 3 maglioncini in pura lana vergine taglia 1 mese (Leo è nato a giugno), 10 creme per il culo, un box (che ancora conservo per ammucchiare giocattoli ma sul quale mio figlio non ha mai messo piedino) e "la-borsa-per-quando-esci-con-il-bambino" in delicate tonalità pastello, rigorosamente trapuntata dove adesso tengo i calzini spaiati.
L'apice però è stato raggiunto con il Mangia Pannolini, articolo di innegabile design che giace nei meandri oscuri della cantina.
Poi ho letto "Bebè a costo zero" e volevo sbattere la testa contro uno spigolo random.


Ecco quindi qualche "consiglio per l'acquisto" in fatto di abbigliamento per madri precarie e pezzenti senza rinunciare all'aspetto fèscion dei nostri adorati figliuoli.

"God Bless OVS"Quando ero piccola  mia madre mi diceva "adesso andiamo all'OVIESSE per comprare i vestiti" e sull'insegna c'era proprio scritto OVIESSE. Adesso no. In tempo di crisi si risparmia pure sulle lettere ed è diventato OVS.
Purtroppa la scelta è abbastanza limitata in un'ottica di azzurro/maschio rosa/femmina, macchine/bambino principessa/bambina, ma i prezzi sono davvero accessibili per noi pezzenti precari. Io ci compro i body e i calzini al chilo e i pigiami all'etto. Per dire, un completino pantalone estivo e canottiera ti costa 7 euro! Anvedi!
H&M Über Alles: Dove vai vai, H&M è sempre il top per lo shopping sfrenato di noi poveri disgraziati. Se ci vai quando ci sono i saldi hai svoltato. Saldi di gioia! 
Zara: E' per noi pezzenti come lo Chanel dei ricchi. Bello e costoso. Ma se ci vai con i saldi e qualche entrata extra (es. compleanno o Natale) ci trovi il classico "pezzo buono" di 2 taglie più grandi da mettere per 3 anni di seguito.
Humana: Ma esiste in Italia? Cioè, negozi di Humana che vendono vestiti usati? No, perchè io all'Humana  in Spagna c'ho comprato un completino Dolce e Gabbana 9-12 mesi che Leo era un'animale da rimorchio. Gli mancava l'occhialone coprifaccia e il collanone d'oro e poteva andare al Sonar a farsi l'aperitivo. Prezzo:10 euro. 
PunkBabyClothes: Vabbè, questa è una chicca molto dispendiosa. Ma periodicamente il sito fa delle svendite succose e si possono comprare dei capi veramente...veramente...DAPAURA!!! Come, che ne so, la maglietta dei Minor Threat a 5 euro, il cappellino dei Cipress Hill a 3 e la felpa dei Carcass a 10! Eddaje!!! 
Kiabi: E' un sito dove acquistare online ma ci sono anche dei punti vendita sparsi per l'Italia. A Roma si trova in quell'orribile centro commerciale che è la Romanina. Io non ho mai avuto il coraggio di andarci (ODIO i centri commerciali) ma da brava mamma moderna acquisto sul sito e mi faccio recapitare il tutto a casa (la consegna è gratuita per un minimo di 15 euro d'acquisto). Le fantasie lasciano un po' a desiderare ma la qualità è accettabile: non si può avere tutto dalla vita. Se volete vestire i vostri figli come quelli di Angelina Jolie o Victoria Beckam...beh, dovete da pagà! Accontentiamoci.

9 commenti:

  1. Shopping per bambini? Ma perché non ci sono cugini, amici, parenti vari che ti passano i vestiti??

    RispondiElimina
  2. @anonimo: OVVIAMENTE quella è la macro categoria in cui rientra praticamente tutto il guardaroba di mio figlio.

    io, a mia volta, spaccio body e magliette a terzi!

    ma vuoi mettere ogni tanto la gioia di spendere quelle 10 euro?

    RispondiElimina
  3. beh non è mica evidente...mio figlio era primo nipote, primo tra tutti gli amici, se c'era l'amica con bimbo era femmina e nata in estate (mio figlio nato in inverno)...tant'è che abbiamo dovuto comprare tutto noi :(

    i negozi indicati li ho "visitati" tutti, sono veramente validi

    RispondiElimina
  4. @artemadre: dicevo OVVIAMENTE perchè ho accettato stravolentieri tutte le cosine di seconda mano che mi sono arrivate dopo la nascita del nano! ma noi siamo privilegiati perchè abbiamo un cuginetto di esattamente un'anno più grande di lui! :)

    RispondiElimina
  5. Di pezzenza modestamente me ne intendo, indi per cui oltre ad appoggiare ampiamente la tua preziosa lista di negozi a prezzo onesto, mi permetto a ragion veduta di aggiungere la catena Idexè: ottimo rapporto qualità prezzo e frequenti promozioni tentatrici (del tipo: prendi tre capi, quello che costa meno te lo regaliamo signò).
    Bel post riepilogativo di negozi cheap ma di qualità, d'altronde si sa, c'è grossa crisi...

    Ale

    RispondiElimina
  6. @ ale: ...dovrei aggiungere anche la UPIM, dove mi portava mia nonna a comprare le gonne scozzesi con la spilla dorata! cazzo, io ero punk pure a 5 anni! :)

    RispondiElimina
  7. Unico Prezzo Italiano di Milano, che meraviglia!
    Ormai ne sono rimasti pochi esemplari in Italia, ma ai tempi della mia fanciullezza era una catena mitica, la Standa dei poveri! Adoravo!

    Io all'Upim da piccolissima mi fregavo i rossetti e gli smalti, e pure io con nonna! Una volta quasi infartò porella quando si accorse della mia indebita sottrazione di una boccettina tutta sbrilluccicosa (gli smalti glitter esistevano anche negli anni '80 e costavano circa duemilalire)!

    Gonne scozzesi con la spilla dorata a 5 anni? Wow, stilosissima!

    A.

    RispondiElimina
  8. Alla lista vale la pena aggiungere PRENATAL ...rigorosamente coi saldi! hanno cosine proprio belline e di buona qualità, e coi saldi a prezzi anche per noi morti di fame!!!
    sally

    RispondiElimina
  9. Giusto Sally! Ma solo coi saldi però! Dalla seconda settimana di agosto vanno di "Fuori tutto!" e iniziano l'80% di sconto. Ne vale la pena prendere roba per gli anni naneschi a venire.

    E' bello sapere di avere amiche di pezzenza, uniamoci in un lungo e caloroso abbraccio!

    A(lessandra).

    RispondiElimina